Pari Opportunità

La locuzione "Pari Opportunità" ha riguardato da sempre il problema della parità politica e sociale tra uomo e donna: le politiche di parità di genere nascono nel tentativo di difendere la donna rispetto alla diffusa discriminazione maschile in ambito professionale, sociale e politico-culturale. Il fondamento delle politiche di pari opportunità è riscontrabile nella Cosrituzione Italiana agli art. 3, 37 e 51. Art. 3 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese. ART. 37. La donna lavoratrice ha gli stessi diritti e, a parità di lavoro, le stesse retribuzioni che spettano al lavoratore. Le condizioni di lavoro devono consentire l’adempimento della sua essenziale funzione familiare e assicurare alla madre e al bambino una speciale adeguata protezione. [...] ART. 51. Tutti i cittadini dell’uno o dell’altro sesso possono accedere agli uffici pubblici e alle cariche elettive in condizioni di eguaglianza, secondo i requisiti stabiliti dalla legge. A tale fine la Repubblica promuove con appositi provvedimenti le pari opportunità tra donne e uomini. Il testo costituzionale è stato anche modificato, proprio al fine di dare la possibilità di mettere in atto quelle politiche e quelle azioni positive rivolte specificamente a promuoverne l'attuazione delle Pari Opportunità o rimuovere gli ostacoli che si frappongono ad esse. A tal fine sono state varate le c.d. "Politiche di genere" riferendosi a tutti quegli strumenti di legge e a quelle azioni positive atte a evitare o rimuovere qualsiasi forma di discriminazione formale o sostanziale, diretta o indiretta nei confronti delle donne. Sulla normativa nazionale e comunitaria si consiglia di consultare il sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità http://www.pariopportunita.gov.it/index.php/normativa-nazionale http://www.pariopportunita.gov.it/index.php/normativa-comunitaria

Immagine non trovata
Campagna di sensibilizzazione "Non Aver Paura" - Una mano per la donna che subisce violenza

La Asl, la Prefettura di Viterbo e 29 amministrazioni comunali della Tuscia (Ronciglione, Barbarano Romano, Blera, Bagnoregio, Canepina, Capranica, Carbognano, Civita Castellana, Gradoli, Monte Ro (...)

Leggi di più
Immagine non trovata
Rinnovato l'accordo tra il Comune di Ronciglione e la Cooperativa Sociale Onlus “Synergasia”

Rinnovato il protocollo d’intesa tra il Comune di Ronciglione e la Cooperativa Sociale Onlus “Synergasia”, mirato a promuovere l’integrazione dei migranti presso il territorio comunale mediante at (...)

Leggi di più